Progetto

gvnove_telaiSIAMO la prima azienda italiana che produce dal 2007 mountainbike con ruote da 29 pollici.
Non siamo veri imprenditori, più semplicemente appassionati del settore e amanti della vita all’aria aperta e abbiamo deciso di realizzare un sogno. Le biciclette nascono dalla volontà di realizzare una Hardtail in acciaio con le caratteristiche di una trail bike muscolare, capace di arrampicarsi sulle montagne con agilità, pedalare sui sentieri più impegnativi e di viaggiare in tutto il mondo con un mezzo affidabile e confortevole.

Linee essenziali e tecnologia d’avanguardia sono le principali caratteristiche contenute nelle nostre Gasventinove. Biciclette “vere”, nessun compromesso e tanta sostanza. Salire in sella ad una Gasventinove significa riscoprire il mountain biking in tutta la sua purezza. E’ un concentrato di emozioni, ogni bicicletta racconta l’impegno, la passione, la ricerca e il desiderio di creare qualcosa di unico e inimitabile.

Gasventinove rappresenta oggi il piacere di uno sport entusiasmante capace di avvicinare generazioni di appassionati di tutte le età.

REALIZZIAMO i telai delle biciclette con tubazioni di acciaio Columbus Zona e Dedacciai ZERO, saldati completamente a mano per ottenere un prodotto fortemente distintivo e di eccellenza.
Perché acciaio? Ha come punto di forza rispetto all’alluminio il pregio di possedere una migliore resistenza a fatica, che si traduce in una garanzia per l’acquirente che si ritroverà con un telaio che “invecchia” molto più lentamente. Si tratta quindi di un materiale resistente, elastico, dal prezzo assolutamente competitivo, molto ben conosciuto e tipicamente italiano, grazie a produttori di tubazioni di fama mondiale.

SELEZIONIAMO attentamente tutti i componenti, provenienti solo ed esclusivamente da piccole imprese di artigiani leader nel settore.

ASSEMBLIAMO tutte le biciclette con amore, precisione, passione; utilizziamo solo attrezzature professionali e con la competenza dell’essere biker da più di 20 anni.

E’ possibile personalizzare il prodotto, non solo dal lato estetico come ad esempio il colore o le finiture sul metallo, ma soprattutto nella scelta dei componenti. Questo  permette di realizzare un prodotto tailor made a prezzi decisamente competitivi. Ottenere e promuovere un prodotto artigianale realizzato interamente in Italia, rappresenta oggi per noi un modo per esprimere al meglio i valori, la creatività e l’esperienza dell’imprenditoria italiana nel settore della mountainbike, capace di esportare il vero Made in Italy in tutto il mondo.

GASVENTINOVE è una realtà artigianale che desidera rappresentare l’eccellenza della piccola imprenditoria italiana in ambito sportivo. Realizza prodotti di qualità, rivolgendosi ad appassionati di ciclismo, mountain biking e amanti della vita all’aria aperta.

STORIA
C’è un uomo che ha sempre perseguito le proprie passioni con entusiasmo, si chiama Max, se ne sta a Biella. Conosce tramite forum un ragazzo che si chiama Gio’; lui è uno di quei biker che scalpita dalla voglia di correre nel Superenduro dopo anni di Maxi e Megavalanche, quindi si incontrano fugacemente al casello autostradale di Castel San Pietro per lo scambio di un telaio Cannondale Prophet.
Nessuno avrebbe pensato cosa sarebbe potuto accadere di li a pochi mesi.
Max moriva già dalla voglia di provare “ste benedette 29”…si informa, studia, si produce in una ricerca di materiali, fornitori. Vuole costruirsi la sua 29pollici e desidera che sia in acciaio. Eppoi?
La storia narra che:
– il progetto di Max venga apprezzato e discusso sul forum richiamando tanta attenzione e curiosità
– che la iperattiva passione per la MTB di Gio’ si soffermi su quel progetto coraggioso ed affascinante

Max ci prova.
Ci vuole un altro matto (come e più di lui), per dare vita ad una società che concretizzi la commercializzazione delle Gasventinove.
Max lo chiama.

Dall’altra parte del telefono Gio’ non perde poi troppo tempo, poche parole…un idea…follia…ok, partiamo.
Nasce un rapporto che sa di paranormale, inspiegabile, fondato su passione comune e sostenuto dal rispetto e  dalla volontà di fare qualcosa di nostro.
Volgendo uno sguardo a quello che si è fatto, a ciò che dal nulla si è creato possiamo essere orgogliosi; un cammino difficile, una continua crescita che ci ha reso persone e biker migliori.

Grazie alle nostre famiglie, che da tempo ci appoggiano…e sopportano.

Grazie ad Alessandro, che ci ha aiuta e sostiene da sempre, le parole per descriverlo non le ho mai trovate, forse semplicemente unico, come solo gli amici (veri) sanno essere, senza di lui non avremmo fatto nulla.

Grazie a Mattia, che con la forza dell’amicizia si è sempre fatto in quattro ogni qualvolta venisse richiesto il suo aiuto.